La Collettività e l’impegno per il sociale

Collettività

Avevamo detto di fare

Abbiamo fatto

Cosa faremo 2012

  • Prosieguo iniziative  “Acque Tour” e “Acqua buona”
  • Apertura nuovi fontanelli Forcoli,Pieve a Nievole, Molino d’Egola e Monsummano Terme
  • Newsletter informativa  per gli utenti “Oblò”
  • Black & Water  mostra fotografica itinerante
  • Apertura profilo aziendale sui principali social Network
  • Prosieguo iniziative  “Acque Tour” e “Acqua buona”
  • Apertura nuovi fontanelli: Forcoli (Palaia), Molino d'Egola (San Miniato), Monsummano Terme, Pieve a Nievole,  LaRotta (Pontedera)e Poggibonsi
  • Newsletter informativa  per gli utenti “Oblò”
  • Black & Water  mostra fotografica itinerante
  • Apertura profilo aziendale sui principali social Network
  • Prosieguo iniziative  “Acque Tour” e “Acqua buona”
  • Apertura degli impianti in  occasione della giornata mondiale dell’acqua
  • Apertura 8 nuovi fontanelli
  • Concorso cortometraggi “Cristalli liquidi”
  • Proseguio dell’iniziativa della newsletter informativa  per gli utenti “Oblò”
  • Nuova brochure aziendale
  • Pubblicazione sul decennale di Acque SpA

I nostri progetti realizzati


La promozione dell’acqua pubblica

Acque SpA assegna un ruolo di particolare importanza alle iniziative di educazione ambientale tese a valorizzare l’acqua come risorsa primaria, a promuoverne l’utilizzo razionale e combattere gli sprechi. Il target principale è stato individuato nella popolazione scolastica, nei giovani e nei bambini. Nell’ambito di Acque Tour, il progetto di educazione ambientale nelle scuole (che si articola principalmente in visite e gite presso gli impianti dell’azienda, interventi nelle classi sul ciclo naturale e tecnologico dell’acqua, laboratori didattici e creativi etc.), sono stati coinvolti nel corso dell’anno scolastico 2010-2011 circa 5.600, tra bambini, ragazzi e insegnanti.
Si allarga l’esperienza del progetto Acqua Buona: introduzione del consumo di acqua di rubinetto all’interno delle mense scolastiche in sostituzione della minerale, investendo il risparmio ottenuto in “buone azioni”. Nelle scuole aderenti al progetto, Acque SpA provvede al campionamento e alle analisi periodiche dell’acqua erogata presso le mense, trasmettendo i risultati agli uffici comunali e alle autorità scolastiche e fornendo le brocche o le borracce per il consumo dell’acqua. Nel corso del 2011 hanno sottoscritto il protocollo d’intesa del progetto ulteriori due amministrazioni comunali portando così a 24 i comuni complessivamente aderenti; inoltre, in altri 5 comuni, il progetto è stato esteso ad ulteriori plessi scolastici, portando complessivamente a circa 17.000, il numero di alunni che partecipano al progetto.
Acqua Buona ha ricevuto un’importante riconoscimento (menzione speciale nella sezione "civile”) a “Pianeta Acqua 2011”, il premio nazionale per il risparmio idrico promosso dal Forum Nazionale per il Risparmio e la Conservazione della Risorsa Idrica, nell’ambito della Giornata Mondiale dell’Acqua che, come ogni anno si celebra il 22 Marzo.


I fontanelli di Alta Qualità

Per favorire la diffusione del consumo dell’acqua di rubinetto Acque SpA sta estendendo il progetto Acqua ad Alta Qualità ad altri Comuni.

I fontanelli sono impianti che riducono i composti del cloro e che, in sostituzione, sterilizzano l’acqua con raggi ultravioletti assicurando al contempo bontà e sicurezza assoluta. Gli impianti realizzati nel 2011 sono stati 6, portando a 18 il numero complessivo di fontanelli presenti sul territorio gestito e nel corso del 2012 è prevista un’accelerazione del ritmo di costruzione degli impianti, grazie anche all’attivazione di forme di cofinanziamento pubblico in alcune aree del territorio servito. Presso l’opinione pubblica tali impianti riscuotono grande consenso, contribuendo a migliorare ulteriormente l’immagine dell’Azienda.

Nel 2011 i fontanelli hanno distribuito gratuitamente 13.568 metri cubi di acqua, con un risparmio stimato di quasi 3 milioni di euro per i cittadini, rispetto all’ipotetico consumo di acqua minerale in bottiglia e con un evidente beneficio in termine di riduzione dei consumi energetici e di produzione dei rifiuti.


A come Acqua è il titolo della sesta edizione della Settimana di Educazione allo Sviluppo Sostenibile indetta dall’Unesco, che si è tenuto dal 7 al 13 novembre 2011. Acque SpA, ha aderito a questa importante campagna di sensibilizzazione attraverso Acque Tour. Durante la settimana, nell’ambito delle attività programmate che prevedevano visite e gite guidate agli impianti e agli acquedotti, laboratori creativi, didattici e teatrali svolti in classe, è stato approfondito il tema della salvaguardia della risorsa, per ricordare che l’acqua è la più importante fonte di vita e di benessere del pianeta, che esistono fattori che la minacciano, dai cambiamenti climatici ai modelli di consumo, dagli sprechi alla cattiva gestione. Sono stati oltre una decina gli appuntamenti in tutto il Basso Valdarno in cui sono stati riproposti i temi di “A come Acqua”, con il coinvolgimento diretto di oltre 300 studenti con interventi nelle scuole, visite guidate agli impianti e agli acquedotti come ad esempio le centrali idriche di Bientina e del Pollino, l’acquedotto storico di Asciano Pisano, i depuratori di Cambiano e di Uggia. Nel Circondario Empolese-Valdelsa, inoltre, Acque SpA ha collaborato anche alle iniziative promosse dall'Educazione alla salute e dall'Unità operativa Ambiente e Salute dell'Asl 11 di Empoli, collaborazione che si è protratta nei mesi successivi attraverso appuntamenti educativi e di approfondimento.


Progetto WIZ

Wiz è un progetto, del valore di circa 2 milioni di euro, iniziato a settembre del 2010 cofinanziato dal programma Life della Commissione Europea, e che ha come partner Acque SpA, l'Autorità di Bacino del Fiume Arno, Ingegnerie Toscane Srl, e Instituto Tecnológico de Galicia (ITG).

La sua principale finalità è quella di integrare la protezione e la gestione sostenibile dell'acqua nei processi di pianificazione urbanistica e nelle decisioni di politica locale. WIZ si avvia nei prossimi mesi alla fase più delicata ed impegnativa della sua esecuzione, con la realizzazione degli strumenti informativi di supporto e la sperimentazione in campo assieme a dieci comuni pilota (Altopascio, Bientina, Buggiano, Fucecchio, Monsummano Terme, Montespertoli, Montopoli in Val d'Arno, Pisa, Ponsacco, Vicopisano) selezionati nei mesi passati per fare da apripista sul territorio toscano.

A dicembre i sindaci, assessori e responsabili degli uffici tecnici dei dieci “comuni WIZ” si sono incontrati e confrontati per mettere a punto strategie comuni e agende di lavoro per l’“acquificazione” delle pianificazioni urbanistiche dei loro territori.

Il percorso accompagnerà dal punto di vista della sperimentazione attiva sui procedimenti, lo sviluppo tecnico della piattaforma informativa WIZ4Planners che – dopo la fase di consultazione con gli stakeholder e di analisi di scenario degli scorsi mesi – sarà sviluppata tecnicamente per consentire alle amministrazioni locali di avere uno strumento concreto di sostegno che favorisca la piena condivisione delle scelte urbanistiche. WIZ4Planners sarà collegata ai SIT (sistemi informativi territoriali) dei dieci comuni- pilota sullo sfondo dei dati della cartografia della Regione Toscana e di quelli sulla risorsa dell'Autorità di Bacino, nonché sui dati provenienti da Acque SpA. WIZ4Planners permetterà alle amministrazioni di prendere le proprie decisioni avendo on line le informazioni relative alla stima dei fabbisogni idropotabili, i confronti fra scenari di insediamento e scenari climatici, le stime dei costi delle infrastrutture idriche, ecc.


Sin dalla propria nascita, Acque SpA. collabora ad iniziative e progetti di solidarietà per favorire l’accesso all’acqua da parte delle popolazioni che ne sono prive.

In particolare ha sostenuto il Progetto Acqua per il Burkina Faso promosso dall’onlus toscana Movimento Shalom.
Negli anni, Acque SpA ha contribuito alla realizzazione di pozzi, al rinnovo e alla manutenzione di alcuni macchinari, come le fondamentali trivelle, e all’attività di formazione in Italia di tecnici burkinabee impegnati nell’attività di perforazione. Il progetto ha dato buoni frutti: oggi nella zona d’intervento operano due imprese di perforazione efficienti, che hanno realizzato gratuitamente oltre 200 pozzi, anche grazie al contributo di aziende, enti, privati e organizzazioni umanitarie di varie parti del mondo: questi interventi consentono oggi a migliaia di persone di poter accedere all’acqua potabile. Sempre in Burkina, Acque SpA. ha contribuito alla realizzazione di un’importante opera idraulica a Godo. Dal 2008 Acque SpA. ha inoltre istituito un fondo di 40mila euro annui per iniziative di solidarietà internazionale, affidando, mediante convenzione, al Centro Nord Sud (un’istituzione della Provincia di Pisa) i compiti d’individuazione, coordinamento e gestione dei progetti di cooperazione per l’accesso all’acqua. Grazie a questo accordo prosegue oggi e si estende anche a altre zone del mondo, un impegno oramai ultradecennale.In continuità con questa esperienza, Acque SpA ha dato vita ad una mostra fotografica itinerante, inaugurata per la prima volta in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2011, denominata “Black&Water – Burkina Faso: il paese dove l’acqua si misura in chilometri”. Le fotografie esposte, opera di un dipendente del Gruppo Acque, svelano la parte più intensa del suo reportage fotografico dal Burkina Faso, dove è stato, al seguito di un viaggio umanitario proprio con la onlus Movimento Shalom. La mostra che consta di circa 30 opere è stata esposta a Empoli, Vicopisano e Pisa ed è stata visitata da circa 6.000 persone, con riscontri estremamente positivi sia da parte dei visitatori che della critica. La solidarietà non si esplica soltanto nel campo della cooperazione internazionale, ma anche in concrete azioni per garantire a tutti i cittadini del territorio servito il diritto all’acqua. Con delibera n°3 del 26 marzo 2009, l’assemblea dell’Autorità d’Ambito 2 Basso Valdarno ha istituito un fondo di solidarietà per le utenze deboli per la concessione di sgravi sulle bollette dell’acqua pagate dalle utenze in condizioni di particolare disagio. Il fondo, che ammonta attualmente a oltre 340.000 euro, viene annualmente rivalutato in base all’aumento delle tariffe, ed è erogato ogni anno da Acque SpA ai comuni del territorio gestito, secondo una ripartizione stabilita dall’AATO 2 in base al numero delle utenze.  I servizi sociali dei comuni sono preposti alla gestione del fondo e ciascun comune definisce la soglia di reddito familiare, calcolata in base all’ISEE (indicatore situazione economica equivalente), al di sotto della quale l’utente può richiedere l’agevolazione. Il fondo è vincolato al sostegno delle utenze del servizio idrico. Le richieste di agevolazione devono essere presentate ai comuni, che provvedono anche all’erogazione del contributo.


Progetto Yattain  Cisgiordania.

Nel 2011 è stato avviato un progetto per una gestione più efficiente della rete idrica a Yattain  Cisgiordania. A tale progetto, finanziato all'interno del Programma di cooperazione internazionale del Ministero degli Affari Esteri per il sostegno alle Municipalità in Palestina, partecipano la Provincia di Pisa tramite l'Istituzione Centro Nord-Sud in collaborazione con Acque SpA e l'Associazione Idraulici senza frontiere.

L'intervento si realizzerà nel Comune di Yatta, che è la terza cittadina per grandezza della West Bank (dopo Nablus ed Hebron) ed è finalizzato a potenziare la rete idraulica del comune, andando ad intervenire soprattutto sugli sprechi dovuti a perdite e a dare un'adeguata formazione al personale tecnico e amministrativo del comune che gestisce la rete. A questo fine le attività progettuali, che si realizzeranno con missioni in loco, saranno quelle di fare una valutazione tecnica, economica e amministrativa, per ciò che concerne risorse umane, strutture e performance dell'attuale rete di distribuzione dell'acqua. Attraverso questa valutazione si definiranno, infatti, la struttura organizzativa di competenze per i successivi interventi e la programmazione dei lavori, oltre che le attività formative teoriche e pratiche sulla gestione, finanziaria e tecnica della rete. Oltre a questi aspetti di valutazione e di formazione il progetto prevede anche la fornitura di una strumentazione adeguata per le attività di gestione della rete. Il progetto ha avuto l'approvazione dell'Autorità Nazionale Palestinese e del Consolato italiano a Gerusalemme è stato avviato nel mese di novembre e avrà durata complessiva di circa diciotto mesi.

 

Le relazioni con i media

L’informazione è considerata un fattore di accrescimento dell’efficienza complessiva della gestione aziendale, poiché consolida l’immagine di Acque SpA quale soggetto affidabile, capace di assicurare una gestione trasparente ed efficace di un servizio pubblico basilare come quello idrico presso utenti, cittadini, enti di riferimento e, più in generale, tutti i portatori d'interesse. In occasione di particolari eventi sono stati realizzati servizi monografici televisivi, conferenze stampa, spot informativi, grafiche e contenuti per spazi pubblicitari a pagamento o servizi monografici su quotidiani e riviste. Nel corso del 2011 Acque SpA ha emesso 494 tra comunicati e note stampa, mentre gli articoli di stampa che a vario titolo hanno riguardato Acque SpA sono stati 1.137 e per lo più sono riportati sul sito aziendale.

Il nostro sito

Il sito, www.acque.net, è uno dei canali di informazione e di conoscenza maggiormente utilizzato dagli utenti. Pur rivolgendosi, come ovvio, a quella parte di utenza che utilizza costantemente o occasionalmente i mezzi informatici, il sito internet, registra una costante crescita di tutti gli indicatori d’accesso, in linea, sostanzialmente, con la crescita della diffusione degli strumenti digitali e di internet tra la popolazione.

Accesso al sito

2009

2010

2011

visitatori

129.931

133.715

158.356

pagine viste

521.682

482.716

486.727

visitatori unici mensili

6.333

7.528

7.935

visitatori nuovi

72.149

73.857

95.226

Si osserva, nel corso del triennio, una crescita di accesso ed utilizzo del sito in particolare rispetto al tema della sostenibilità (2115 visualizzazioni). Nel 2011 sono state realizzate delle sezioni speciali sulla mostra fotografica itinerante “Black&Water” e per il decennale dell’Azienda. Queste due nuove sezioni hanno registrato alcune decine di migliaia di visitatori.

I social - network

Nel corso del 2011 è proseguita la sperimentazione dell’utilizzo di profili aziendali sui principali social - network (Facebook, Twitter, Youtube, Flickr) facendo registrare incoraggianti risultati nella promozione degli eventi, nella comunicazione in tempo reale di lavori ed interruzioni idriche, nell’accesso degli utenti a contenuti multimediali (immagini e video) in modo più semplice ed intuitivo, nel dialogo e nella relazione diretta con gli utenti.