Diversità e pari opportunità

Acque SpA e le società del perimetro hanno adottato dal novembre 2007 un sistema di gestione conforme allo standard internazionale SA8000 contenente i requisiti che volontariamente le organizzazioni si impegnano a rispettare a tutela dei lavoratori e della garanzia di eticità del proprio ciclo produttivo. Lo standard prevede oltre all'osservanza delle leggi nazionali e internazionali vigenti il rispetto dei diritti umani; dei diritti dei lavoratori; la tutela contro lo sfruttamento dei minori e le garanzie di salute e sicurezza del posto di lavoro. Il sistema di gestione SA8000 è sottoposto a verifica esterna con cadenza semestrale. Ogni dipendente ha il diritto di effettuare segnalazioni o reclami in merito all'applicazione dei requisiti della norma SA8000 e delle normative relative al diritto del lavoro e della salute e sicurezza dei lavoratori.

Tale diritto può essere esercitato:

  • rivolgendosi ai Rappresentanti dei lavoratori per la responsabilità sociale (RLSA8000)
  • Acque SpA = Cirigliano Pancrazio; Giacomelli Flavio;
  • Acque Servizi = Cecchetti Manuel
  • Acque industriali = Sandroni Sauro
  • Ingegnerie Toscane = Vitali Giovanni
  • rivolgendosi ai Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (RLS),
  • Acque SpA = Isola Bruno; Cirigliano Pancrazio; Bacci Fabiano;
  • Acque Servizi = Cecchetti Manuel;
  • Acque industriali = Sandroni Sauro;
  • Ingegnerie Toscane = Vitali Giovanni
  • rivolgendosi al Settore qualità, sicurezza, ambiente e responsabilità sociale e/o alla funzione di audit interno;
  • utilizzando le apposite cassettine dei suggerimenti;
  • con modalità informatica (anonima) attraverso l'apposita mascherina sulla intranet aziendale.

Qualora le risposte ricevute tramite i canali precedentemente descritti non siano ritenute sufficienti, le segnalazioni possono essere rivolte direttamente all'organismo di certificazione RINA e in ultima istanza all'ente di normazione e accreditamento internazionale SAAS.

  • Ente di certificazione: RINA Services SpA via Corsica n°12, 16128 - Genova (GE) fax 010-5351140 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ente di normazione e di accreditamento: SAAS – "Social Accountability Accreditation Services"15 West 44th Street, 6th Floor New York, NY 10036 Fax: +1(212) 684-1515 e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Acque SpA nell'anno 2011 non ha riscontrato violazioni di diritti umani in azienda o presso i propri fornitori o casi di discriminazione o molestie. Non sono stati inoltrati reclami formali in merito in nessuno dei modi indicati. Si registra un'unica segnalazione anonima riguardante una rottura della caldaia presso la sede di Castelluccio che ha comportato per un brevissimo periodo di tempo qualche disagio agli operatori per via del riscaldamento acceso durante il periodo estivo immediatamente risolta.

Nei rapporti con i lavoratori, nella gestione del personale e nell'organizzazione del lavoro, così come nei confronti di tutti i portatori di interesse, il gruppo si impegna a garantire l'assenza di discriminazione sul luogo di lavoro. Ciò vale in fase di selezione del personale, nelle promozioni, nel licenziamento così come sotto l'aspetto retributivo (ad esempi a parità di categoria, il rapporto tra stipendio base degli uomini e delle donne è di 1:1)

… ulteriori dettagli al paragrafo Le politiche degli acquisti

La disabilità e le categorie protette

Acque SpA e le società controllate sono sensibili alle tematiche delle pari opportunità e intendono evitare ogni forma di discriminazione oltre che mantenere la conformità agli obblighi derivanti dalla legge 68/99 mantenendo attivo anche un sistema di convenzioni volto a trovare soluzioni negoziate tra l'azienda, i Centri territoriali per l'Impiego e i lavoratori. Nel 2011 in Acque è stato attivato un inserimento socio terapeutico all'interno della segreteria del settore "Esercizio gestione operativa".

Dipendenti appartenenti alle categorie protette

2009

2010

2011

16

16

16

Il personale femminile per qualifica

Il 2011 conferma la percentuale del personale femminile presente l'anno precedente e sostanzialmente anche le percentuali per qualifica.

Personale dipendente femminile

2009

2010

2011

103 su 372
di cui 1 appartenente al Consiglio di amministrazione

105 su 367
di cui 1 appartenente al Consiglio di amministrazione

103 su 363
di cui 1 appartenente al Consiglio di amministrazione

 

 

Personale femminile per qualifica

2009

2010

2011

Dirigenti

20,00%

20,00%

20,00%

Quadri

25,00%

25,00%

25,00%

Impiegati

53,20%

54,84%

54,64%

Operai

0,00%

0,00%

0,00%

Totale

27,70%

28,61%

28,37%

 

Durante l'anno Acque SpA ha erogato, fino all'esaurimento dell'apposito fondo a sostegno di lavoratrici e lavoratori che diventano genitori, un contributo a titolo di liberalità pari a 1.000 euro cadauno a favore di sei dipendenti che hanno avuto un figlio/a nel corso dell'anno.

Personale per classi d'età

L'età media del personale dimostra come Acque sia un'azienda giovane, il 74% del personale rientra infatti nella fascia tra i 30 e i 50 anni. Tale tendenza è confermata nel triennio.

Classi di età

2009

2010

2011

Meno di 30 anni

6,2% 2,18% 2,48%

Tra i 30 e i 50 anni

73,4% 71,66% 74,10%

Oltre i 50 anni

20,4% 26,16% 23,42%

 

Anzianità media aziendale (anni)

2009 2010 2011

10,61

11,43

12,33

Nel 2011 si registra un aumento dell'anzianità anagrafica e dell'anzianità media aziendale in conseguenza della generale tendenza all'invecchiamento della popolazione occupata.

 

Suddivisione dipendenti per zona di lavoro 2009 2010 2011
Pisa Pontedera

211

209 208
Empoli Valdelsa 92 91 89
Lucca Valdinievole 69 67 66
Totale 372 367 363

 

Lavoratori a tempo indeterminato con provincia di residenza diversa dalla provincia di lavoro
2009 2010 2011
42 su 354 42 su 355 47 su 360

Nel 2011, circa il 13% dei lavoratori a tempo indeterminato risiede in una provincia diversa rispetto alla provincia in cui ha la sua sede di lavoro. Ciò è dovuto al fatto che le attività gestite da Acque si estendono su un ambito territoriale compreso tra 5 province all'interno della Regione Toscana.

In un'ottica di efficientamento organizzativo e di conciliazione vita – lavoro, laddove il servizio lo consente, si preferisce assegnare i dipendenti ad una sede di lavoro che coincida con quella della provincia di residenza.

Rispetto ai due anni precedenti, il 2011 ha visto diminuire le assunzioni di personale con qualsiasi forma di contratto. Al contempo è stata privilegiata la trasformazione a tempo indeterminato dei contratti flessibili che operavano già in azienda o nelle società del gruppo, scelta in linea con la politica di contenimento dei costi, nell'ambito del processo di consolidamento del gruppo.

Entrate 2009 2010 2011
Assunzioni a tempo indeterminato* Uomini 1 0 1
Donne 1 2 0
Tot 2 2 1
    2009 2010 2011
Assunzioni a tempo determinato Uomini 3 0 0
Donne 7 3 0
Tot 10 3 0
  2009 2010 2011
Assunzioni in formazione lavoro/inserimento/apprendistato Uomini 1 0 1
Donne 8 0 0
Tot 9 0 1

* la voce NON comprende le acquisizioni infragruppo e le trasformazioni dei contratti a tempo determinato.

Nel 2011 ci sono state 6 cessazioni. L'83% di esse è dovuto ai pensionamenti.

Uscite 2009 2010 2011
Pensionamenti 4 6 5
Altri motivi* 9 1 1

*La voce comprende i passaggi tra le società del gruppo o ad altre società (es. Ict Solutions), scadenze contratti, decessi, dimissioni

Trasferimenti infragruppo

Nel triennio si sono verificati numerosi passaggi di dipendenti tra società del gruppo, nel 2011 invece diminuisce questa tendenza per via del normale assestamento organizzativo del Gruppo.

2009 2010 2011
4 cessioni
1 acquisizione
- 1 acquisizione

Tasso di turnover per sesso e per età

Il tasso di turnover viene calcolato dividendo il numero di lavoratori usciti per il numero di lavoratori a fine anno della categoria di riferimento e mostra le variazioni nell'organico in termini percentuali. Si notano valori più elevati per le donne e per i lavoratori compresi nella fascia di età oltre i 50 anni (dovuti alle uscite per pensionamento).

CATEGORIE

n - %

Uomini

4 - 1,54%

Donne

2 - 1,94%

Totale

6 - 1,65%

CLASSI DI ETA' n - %

Meno di 30 anni

0 - 0%

Tra i 30 e i 50 anni

1 - 0,37%

Oltre i 50 anni

5 - 5,88%

Per quanto riguarda le ore di presenza si registra un decremento del numero complessivo di ore ordinarie lavorate nel triennio in linea con la diminuzione dell' organico.
In Acque le ore di straordinario della totalità dei dipendenti diminuiscono (-10 % rispetto al 2010) in virtù delle politiche di efficientamento organizzativo poste in essere da ciascun settore. 

Ore lavorate ordinarie e straordinarie

2009

2010

2011
Ore ordinarie lavorate* 573.527 580.294 567.996
Ore straordinarie lavorate 29.779 26.164 23.668
Ore totali 603.306 606.458 591.664

* La voce comprende le ore a recupero e le ore a perdere e quindi le ore effettivamente svolte.