La qualità delle acque depurate

 

La depurazione delle acque reflue è effettuata mediante:

 

 

 

140

Impianti di trattamento

15 con potenzialità superiore a 10.000 A.E. (Abitanti equivalenti)

29 con potenzialità tra 2.000 e 10.000 A.E.

96 con potenzialità Inferiore a 2.000 A.E. trattamenti appropriati

 

Nel 2013 l’acqua depurata è stata complessivamente di quasi 52 milioni di metri cubi con un aumento rispetto all’anno precedente 9,2% causato dalla variazione di apporto di acque di origine meteorica.

 

Acque reflue trattate (m3)

Anni

2011

2012

2013

TOTALE

45.150.573

47.587.867

51.958.787

 

 

 

Le unità operative destinate al controllo alle acque reflue sono ubicate in due unità site a Pontedera e Pagnana e svolgono controlli sull’intero processo di depurazione dai reflui in ingresso, nei diversi punti dell’impianto per verificarne il processo e sulle acque in uscita restituite all’ambiente per la verifica della conformità alle prescrizioni normative e a quelle emanate dalle Autorità Competenti in sede di autorizzazione allo scarico.

 

Acque reflue trattate

 
Anche per questo settore l’affidabilità dei dati analitici sono garantiti attraverso la continua valutazione delle procedure e delle metodologie adottate oltre che all’utilizzo di materiali di riferimento certificati e attraverso la partecipazione a numerosi circuiti interlaboratorio sia nazionali che internazionali dai quali è emerso una percentuale di affidabilità pari al 98,9%.
 
Percentuale affidabilità
 
 Nel 2013 il numero di parametri determinati è stato di circa 118.000, di poco inferiore all’anno precedente come riportato nella tabella successiva dove sono riportati il numero di controlli suddivisi per punto di prelievo.
 
 

Numero parametri di controllo per la verifica della funzionalità dei depuratori

 

ingresso

uscita

fanghi

intermedi

totale

2011

52.154

48.602

4.316

-

105.072

2012

60.648

56.142

8.756

-

125.546

2013

50.878

56.603

4.021

6.325

117.827