Il sistema di gestione integrato

 

Il sistema di gestione integrato evidenzia un particolare consolidamento in azienda anche dopo l’integrazione del sistema di gestione dell’energia con quelli già implementati rispetto alle norme UNI EN ISO 9001:2008, SA8000:2008, UNI EN ISO 14001:2004 e OHSAS 18001:2007. Per il prossimo biennio sono stati identificati ulteriori obiettivi particolarmente sfidanti in tema di certificazioni di sistema ovvero sono già calendarizzate le implementazioni ed integrazioni dell’accreditamento di un laboratorio, della registrazione Emas di un impianto di depurazione e trattamento di rifiuti e l’introduzione in azienda dell’analisi delle emissioni prodotte dal ciclo di vita dell’acqua che prevede l’asseverazione secondo le norme ISO/TS 14064 e 14067 (Per maggiori dettagli vedi l’approfondimento nel capitolo Ambiente).Il sistema di gestione integrato evidenzia un particolare consolidamento in azienda anche dopo l’integrazione del sistema di gestione dell’energia con quelli già implementati rispetto alle norme UNI EN ISO 9001:2008, SA8000:2008, UNI EN ISO 14001:2004 e OHSAS 18001:2007. Per il prossimo biennio sono stati identificati ulteriori obiettivi particolarmente sfidanti in tema di certificazioni di sistema ovvero sono già calendarizzate le implementazioni ed integrazioni dell’accreditamento di un laboratorio, della registrazione Emas di un impianto di depurazione e trattamento di rifiuti e l’introduzione in azienda dell’analisi delle emissioni prodotte dal ciclo di vita dell’acqua che prevede l’asseverazione secondo le norme ISO/TS 14064 e 14067 (Per maggiori dettagli vedi l’approfondimento nel capitolo Ambiente).

Durante il 2013 il sistema di gestione integrato aziendale è stato oggetto di tre audit da parte dell’ente di certificazione Rina:

  1. Audit di certificazione 50001, solo per Acque SpA – vedi l’approfondimento nel capitolo Ambiente;
  2. Semestrale SA8000, infragruppo svoltasi a maggio 2013 vedi l’approfondimento al  paragrafo “Tutela dell’eticità” nel presente capitolo;
  3. Audit di ri certificazione del sistema di gestione integrato secondo lo schema Rina Best4 – infragruppo.

Il secondo audit di ricertificazione del sistema di gestione integrato B4 di Acque SpA; Acque Servizi Srl e Acque Industriali Srl si è svolto ad ottobre. La verifica che ha impegnato le tre aziende per circa due settimane ha avuto esito positivo. L’ente di certificazione ha espresso parere positivo sull’implementazione e miglioramento del sistema stesso sottolineando comunque alcuni aspetti da migliorare quali ad esempio la validazione dei processi speciali (saldatura), la gestione degli strumenti di misura sugli impianti.

 

Cicli di audit e spunti di miglioramento

 

La pianificazione degli audit prevede la copertura annuale di tutti i processi gestionali di Acque SpA, Acque Servizi e Acque Industriali e la campionatura triennale dei siti scelti mediante un criterio predefinito. Il 2013 è stato l’anno di chiusura del primo triennio, sono stati fatti trentanove audit che hanno coperto complessivamente 53 fra processi/siti di Acque SpA, Acque Servizi e Acque Industriali. I siti operativi campionati sono stati 21 per quattro o cinque schemi di norma. Nell’arco dell’anno si è garantita la copertura dei:

•          processi gestionali infragruppo;

•          processi core delle singole aziende;

•          verifica di conformità legislativa ambientale;

•          verifica di conformità legislativa sicurezza;

•          un campione di siti operativi di Acque SpA per tipologia (uffici commerciali, laboratori, impianti acquedotto e depurazione);

•          un campione di servizi e cantieri operativi per Acque Servizi;

•          un campione delle piattaforme di trattamento rifiuti e dei servizi erogati per Acque Industriali

 

Sistema di gestione societario

di cui alla legge 262 del 28/12/2005

 

Già dall’esercizio 2010 la Società ha aggiornato le proprie procedure amministrative contabili al modello proposto da Acea SpA per assicurare il rispetto delle norme della legge 262/2005 in materia di disposizioni per la tutela del risparmio e la disciplina dei mercati finanziari. Pur non essendo interessata da specifici obblighi normativi, Acque ha visto nell’adeguamento al modello 262 un’opportunità di miglioramento dei propri processi aziendali e del proprio sistema di controllo interno, per renderlo più costantemente monitorato, metodologicamente definito e documentato, anche al fine di consentire ai soggetti cui è affidata l’attività di controllo, di compiere le loro verifiche.

Società incaricata della revisione del bilancio d’esercizio

 

                                                                       Con delibera dell’assemblea dei soci la Società ha affidato l’incarico per la revisione contabile del bilancio per gli esercizi 2013, 2014 e 2015 alla società di revisione Reconta Ernst & Young SpA.