I nostri progetti per l’ambiente: Emas e Carbon Footprint

 

Emas

 

Eco-Management and Audit Scheme (EMAS) è uno strumento volontario creato dalla Comunità Europea al quale possono aderire volontariamente le organizzazioni (aziende, enti pubblici, ecc.) per valutare e migliorare le proprie prestazioni ambientali e fornire al pubblico e ad altri soggetti interessati informazioni sulla propria gestione ambientale. Esso rientra tra gli strumenti volontari attivati nell’ambito del V Programma d’azione a favore dell’ambiente. Scopo prioritario dell’EMAS è contribuire alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile, ponendo in rilievo il ruolo e le responsabilità delle imprese. L'obiettivo di EMAS consiste nel promuovere miglioramenti continui delle prestazioni ambientali delle organizzazioni anche mediante:

  • l'introduzione e l'attuazione da parte delle organizzazioni di un sistema di gestione ambientale;
  • l'informazione sulle prestazioni ambientali e un dialogo aperto con il pubblico ed altri soggetti interessati anche attraverso la pubblicazione di una dichiarazione ambientale.

 

Progetto “CARBO_ACQUA”

 

Il progetto prevede tre macroattività:

  • Valutazione e asserzione da parte di un ente terzo del Carbon Footprint sul ciclo di vita dell’acqua erogata da Acque SpA ai sensi della norma ISO/TS 14067:2013.
  • Misure in campo delle emissioni dirette degli impianti di depurazione;

Valutazione possibili strategie di riduzione del carbon footprint.

L’analisi dell’impronta di carbonio nel ciclo di vita dell’acqua potabile erogata da Acque SpA. Il Progetto relativo all’analisi dell’impronta di carbonio nel ciclo di vita dell’acqua potabile erogata da Acque SpA denominato “CARBO_ACQUA” è stato Cofinanziato con D.M.  41168 del 02 agosto 2013 del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio  e del Mare ai sensi del DM n. 468 del 19 maggio 2011 - Accesso al finanziamento in “regime de minimis”, di progetti per l’analisi dell’impronta di carbonio nel ciclo di vita dei prodotti di largo consumo. Il progetto prevede Attività per € 99.456,50, dei quali € 69.619,55 finanziati dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio  e del Mare.